Studio Legale Avvocato Masi

DIRITTO DI FAMIGLIA

La materia del diritto di famiglia comprende, nella casistica più frequente, i procedimenti di separazione e di divorzio ma essa comprende anche i procedimenti riguardanti: l’esercizio, la sospensione e la decadenza della potestà genitoriale; accertamento e disconoscimento della paternità; adozioni; determinazioni a favore dei figli di coppie non coniugate; tutela degli incapaci. In particolare, negli ultimi anni, tra gli strumenti giuridici di tutela a favore degli incapaci grande importanza ha assunto l’istituto dell’amministrazione di sostegno.

L’amministrazione di sostegno è stata introdotta dalla Legge 09.01.04, n. 6, ed è finalizzata alla tutela delle persone deboli. Come disciplinato dall’art. 404 del Codice civile, l’amministratore di sostegno ha il compito di assistere la persona che, per effetto di una infermità o di una menomazione psico-fisica, si trovi nella condizione, anche parziale e temporanea, di non poter provvedere ai propri interessi.

E’, pertanto, una misura prevista non solo per coloro che presentano un deficit a livello mentale, ma a favore di chiunque abbia difficoltà nella gestione della vita quotidiana.

E infatti la Legge n. 6/2004 ha la dichiarata finalità di tutelare, con la minore limitazione possibile della capacità di agire, le persone prive in tutto o in parte di autonomia nell’espletamento delle funzioni della vita quotidiana mediante interventi di sostegno temporaneo o permanente. La ratio di un siffatto intervento è sostanzialmente quella di introdurre uno strumento duttile e massimamente flessibile per far fronte alla varietà delle situazioni di debolezza e fragilità e rispondere alle esigenze individuali di cura ed assistenza della persona e del patrimonio del bisognoso, con minore compressione dei diritti, poteri e facoltà della persona disabile e senza incidenza sulla capacità di agire del soggetto, rispetto agli istituti dell’interdizione e della inabilitazione originariamente previsti dal Codice Civile a protezione degli incapaci, i quali erano fondati esclusivamente sulla tecnica dell’incapacità legale, creativa di un vero e proprio status, e sulla nomina di un tutore.

Per richiedere la nomina di un amministratore di sostegno occorre presentare un’apposita istanza al Giudice Tutelare presso il competente Tribunale.

Lo Studio Legale Masi presta assistenza nell’espletamento di tutti gli adempimenti relativi così come è particolarmente qualificato, nell’ambito della crisi di coppia, nella prestazione di assistenza sia giudiziale sia stragiudiziale, con l’ausilio anche di figure qualificate, quali mediatori familiari e psicologi.

Ancora particolare attenzione è dedicata alla negoziazione assistita e all’autonomia privata (accordi e convenzioni) sia riferita alla famiglia legittima che alle unioni di fatto, con l’ausilio di esperti di riferimento (notai e dottori commercialisti) e nella predisposizione di atti riferiti ad ipotesi di trust e  fondo patrimoniale.

Avvocato Maria Masi
Via Nicolò Paganini n. 2
80048 Sant'Anastasia (Napoli)
P.IVA 02847901218